Protestano associazioni donne. “La governance dei fondi di Next Generation Eu va gestita in modo paritario, sia nella composizione dei comitati sia nella scelta dei progetti e nella destinazione del denaro. A quanto apprendiamo dai giornali, invece, sarà affidata al Comitato interministeriale degli affari europei composto dai ministri: 8 donne e 14 uomini”.